via al crowdfunding per le srl ordinarie

Il via libera definitivo è arrivato dalla Consob che con la delibera n. 22720 del 1° giugno 2023 (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 134 del 10 giugno 2023) ha recepito le modifiche al Testo unico della finanza (Tuf, art. 100-ter) apportate dal decreto legislativo n. 30 del 10 marzo 2023 in materia di servizi di crowdfunding.

REGOLE SEMPLICI PER LE SRL

Le quote possono essere sottoscritte dagli investitori che devono essere messi in condizione di investire nel progetto di finanziamento attraverso una apposita comunicazione, da predisporsi da parte dei fornitori di servizi di crowdfunding, in genere banche e società finanziarie abilitate, che presenti sufficienti informazioni sulle condizioni dell’offerta (descrizione tecnica dell’operazione)

REGOLE PER GLI INVESTITORI

I soggetti (privati, imprese, enti, ecc.) che intendono aderire all’offerta al pubblico delle partecipazioni nella srl devono conferire mandato agli intermediari incaricati affinché questi:

  1. effettuino l’intestazione delle quote in nome proprio e per conto dei sottoscrittori;
  2. rilascino su richiesta una certificazione comprovante la titolarità delle quote, che è nominativamente riferita al sottoscrittore, non è trasferibile a terzi e non costituisce valido strumento per il trasferimento della proprietà delle quote;
  3. consentano ai sottoscrittori che ne facciano richiesta di alienare le quote (che avviene mediante semplice annotazione del trasferimento nei registri tenuti dall’intermediario);
  4. accordino ai sottoscrittori e ai successivi acquirenti la facoltà di richiedere l’intestazione diretta a sé stessi delle quote di loro pertinenza.

SCARICA PDF

Potrebbe Interessarti

Iscriviti alla
Newsletter

Rimani informato su tutte le novità
economiche fiscali, bandi e agevolazioni

SCOPRI

Contatti

SCARICA LA BROCHURE
CONTINUA A SCORRERE